Versione stampabile

3.3.1 La convalida della scheda

Parliamo dunque della fase conclusiva del percorso della scheda terminologica, ovvero la fase di convalida, che precede solitamente la pubblicazione del glossario.
La verifica della scheda dev’essere fatta a più livelli:
- contenuto: occorre controllare che le informazioni siano pertinenti, che sia stato trattato il termine relativo al settore specialistico di riferimento…;
- lingua: bisogna controllare che non vi siano errori ortografici o refusi, soprattutto quando le voci vengono elaborate dall’autore della scheda;
- indicazione delle fonti: devono essere indicate secondo il protocollo standard di citazione (vedi par. 3.2 ) o comunque seguendo le indicazioni fornite dagli ideatori del glossario.
- rispetto delle regole di redazione: tali regole possono differire in base all’organismo che redige il glossario. Alcune regole generali possono essere: evitare contesti e definizioni troppo lunghi e poco pertinenti, inserire il lemma con la lettera minuscola, applicare il grassetto al lemma all’interno del contesto…
Nel caso delle schede multilingui, occorre controllare con particolare attenzione l’equivalente in lingua straniera.
Le fasi di revisione e correzione devono essere applicate sia alle schede nuove sia alle schede modificate o aggiornate, affinché il glossario presenti coerenza a livello contenutistico, stilistico e tipografico.
Dopo aver superato questa fase di controllo, le schede sono pronte per essere pubblicate in formato cartaceo o elettronico.

Per citare questo articolo: Veronica Carioni, 3.3.1 La convalida della scheda, Breve introduzione alla terminologia, http://farum.it/intro_terminologia/ezine_articles.php?id=32